giovedì 18 dicembre 2014

LA SEGHERIA fine aprile 2014

A metà gennaio sono state perfezionate i disegni strutturali e così ho potuto inviare la lista per il sezionamento dei tronchi che nel frattempo sono stati portati dal bosco nel deposito in segheria. La stagionatura del tronco dura circa 3-4 mesi a secondo della situazione climatica. Ad aprile la segheria ha iniziato il taglio dei tronchi per ottenere i pilastri, travi, travetti e tavole


Il deposito dei tronchi 

video

 sotto la sega multi-lame in azione, in questo caso vengono segate due travetti, ottenuto con una seconda passata e delle tavole di 33 mm


video


ecco il bestione, i tronchi vengono avvicinate con un carrello sopra i binari, visibili in primo piano 



avevo chiesto che la stagionatura venga fatta naturalmente e non nella camera di asciugatura. Tutto il legname è stipato con spessori e in direzione nord-sud in modo che i venti prevalenti nella vallata possono circolare liberamente tra le travi. E' importante che questo processo avvenga in tempi giusti, abbastanza lenti in modo che l'acqua che si trova all'interno delle cellule possa migrare verso l'esterno. Se il legno si dovesse seccare, per troppo calore o per venti troppo secchi, solo in superfice, l'umidità al interno non potrebbe più uscire e resterebbe imprigionata compromettendo la qualità e durabilità. Quando è raggiunta una umidità relativa interna di circa 16-18% il legno è pronto come legno da costruzioni. Se si volesse avere legno per mobili sarebbe necessario una stagionatura molto più lunga, anche anni, vale a dire che non basta la migrazione dell'umidità dall'interno della cellula ma anche della cellula stessa.


Nessun commento:

Posta un commento